SAGA, di Tonino Benacquista

SAGA, di Tonino Benacquista (Einaudi)

Tonino Benacquista è uno scrittore francese, che è pure sceneggiatore e autore di comics (ha scritto anche un Lucky Luke con Daniel Pennac), incidentalmente anche attore, che, come suggerisce il suo nome, ha chiare origini italiane. Avevo letto un altro suo romanzo, una specie di noir, ambientato in un wagon lit, di cui non ricordo il titolo, che mi aveva incuriosito per la scrittura asciutta.

Ora mi è capitato tra le mani questo “Saga” ed è stata una divertentissima lettura. Parla di un manipolo di improbabili e “bisognosi” sceneggiatori che accettano, per fame, di scrivere una soap che andrà in onda prima dell’alba. Nessuna speranza e nessuna richiesta, da parte dei produttori, di un qualche riscontro: importante che non costi nulla. Libertà di espressione praticamente illimitata.

E qui comincia l’avventura e l’inaspettato. Benacquista coniuga i suoi talenti di scrittore e sceneggiatore per consegnarci un libro di benvenuta leggerezza, ma che invita spesso anche alla riflessione. Gli amanti della strepitosa serie tv italiana “Boris” apprezzeranno sicuramente, azzardo, questo libro. Se ride, insomma, per dirla alla romana.

Recensione di Arturo Bandini Molise

Commenti